Progetto di sviluppo della resilienza climatica nelle comunità agricole delle aree soggette a siccità dell’Uzbekistan nella Repubblica di Karakalpakstan

La prima stazione meteorologica automatica di SIAP+MICROS è stata aperto a Nukus, Uzbekistan, il 14 aprile come parte della collaborazione di UNDP con Hydrometeorological Service under the Cabinet of Ministers of the Republic of Uzbekistan per “Developing climate resilience of farming communities in the drought prone parts of Uzbekistan” nella Repubblica di Karakalpakstan con il supporto finanziario del Adaptation Fund.

Il progetto prevede la modernizzazione di 10 stazioni meteorologiche e 2 idrologiche in 5 regioni pilota di Karakalpakstan concentrandosi sulla attuazione di misure di adattamento ai cambiamenti climatici, aumentando la resilienza delle comunità agricole e fattorie. I sensori do ogni stazione misurano temperatura e umidità relativa dell’aria, pressione, velocità e direzione del vento, altezza neve, precipitazioni solidi e liquidi, e permettono di misurare anche la temperatura del suolo.

E ‘un onore per la nostra azienda di essere parte di questo progetto. Questo progetto è un step importante nell’espansione della presenza di stazioni meteorologiche e idrologiche di SIAP+MICROS nei paesi della CSI.

Per ulteriori informazioni, potete visitare il seguente sito web: https://www.gazeta.uz/ru/2017/04/15/meteo-project/

Siap+Micros si innova nei servizi di Remote Maintenance & Diagnostics (RM&D) su sistemi di terze parti

Dal 1 aprile 2017 Siap+Micros ha in carico la gestione operativa della rete di monitoraggio nivo-idrologica della ARPAV per 60 mesi. Trattasi di un sistema di monitoraggio in tempo reale di architettura CAE organizzato su 95 stazioni periferiche di monitoraggio, 23 ripetitori e 28 centrali di monitoraggio.

Una acquisizione strategica per Siap+Micros nell’ambito dei servizi di manutenzione delle reti di monitoraggio ai fini di protezione civile, che le consente di esprimere innovativi contenuti tecnologici nella gestione delle reti di monitoraggio con trasmissione troposferica in banda radio UHF e nella gestione dei servizi di Remote Maintenance & Diagnostics (RM&D).

Un passaggio evolutivo che pone il sistema di monitoraggio nivo-idrologico della ARPAV ai vertici delle performance a livello nazionale, senza limiti di interoperabilità e di integrazione.