Più prevenzione e più sicurezza per i Birmani contro le alluvioni

Il paese asiatico ha scelto le tecnologie Siap+Micros per implementare la nuova rete di monitoraggio idrologico sul proprio vasto sistema fluviale

Il fiume Irrawady presso Sagaing – ph. Mike Russia

Siap+Micros, lo scorso 30 giugno, ha firmato con il Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni del Myanmar, un contratto per la fornitura di 34 stazioni di telemetria, istallate in prevalenza sui ponti e sulle banchine fluviali, che impiegheranno i trasduttori di livello radar t030 TLR controllati dai datalogger DA18K. Oltre alla fornitura delle apparecchiature Siap+Micros curerà la formazione degli operatori locali sui principi dell’idrometria, sull’operatività dei software e sull’uso e la calibrazione degli strumenti in campo, sia nella centrale di controllo di Yangoon (l’ex capitale e la maggiore città del paese) che in quella di Naypyidaw, l’attuale capitale.

Il Myanmar è uno stato indipendente dal Regno Unito dal 1948. L’intero territorio è attraversato da nord a sud da un complesso sistema di canali e fiumi, di cui il più importante e l’Irrawady che nasce sulle propaggini dell’Himalaya (a 5.581 m di quota) e sfocia dopo 2.200 km sul Golfo del Bengala, con un intricato delta che permette la coltivazione diffusa del riso. Oltre che fonte importantissima per l’irrigazione, l’Irrawady è la più importante via di comunicazione del paese con i suoi 1.450 km navigabili.

Pescatore sul fiume Irrawady – ph. tourism.gov.mm

Il clima del Myanmar è un clima monsonico “polarizzato” in due stagioni, una molto secca d’inverno e una, al contrario, estremamente umida e piovosa d’estate. La combinazione della forma di bacino insieme con il clima monsonico è l’origine di eventi alluvionali su larga scala che si ripresentano su base regolare e che causano ingenti danni alle infrastrutture e diverse morti ogni anno.

Attualmente la misura dei livelli è effettuata manualmente. Grazie ai finanziamenti della banca Mondiale, il Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni, attraverso il Dipartimento per le Risorse Idriche e lo Sviluppo del Sistema Fluviale (DWIR, Directorate of Water Resources and Improvement of River System) ha deciso di realizzare un nuovo sistema idrometrico dotato di stazioni automatiche di rilevamento con due fondamentali obiettivi:

   – raccogliere e analizzare i dati come base per generare previsioni accurate degli eventi alluvionali;

   – migliorare la gestione integrata delle risorse idriche per l’agricoltura, l’industria e gli usi domestici.

G.G. 07/20