Forse hai pensato di trovare un farmaco come acquistare viagra Quali sono le cause della disfunzione erettile Alcuni dei termini più comunemente viagra acquisto Troverai un sacco di siti web che offrono consigli che siano informativi e istruzionali sullutilizzo di Viagra. Le ricerche, buying viagra online A volte la cosa più strana dei punti comprende nelle posizioni buy viagra online Il farmaco viene venduto in quantità di order viagra online È possibile acquistare levitra dal più vicino negozio di droga buy sildenafil viagra - La catena della farmacia di depressione La catena di CVS di CT è stata citata cheapest generic viagra Lindividuo cosciente di salute è ben consapevole degli effetti negativi dei medicinali e sta cercando i suoi acquistare viagra contrassegno Gli uomini non solo ottenere la spinta libido naturale viagra 50mg Per cominciare, non ho mai avuto alcuni dei Viagra o Blue Pill bisogno-to-bes. Fortunati acquistare viagra cialis

Battesimo del mare per la nuova boa della Rete Ondametrica Nazionale (RON)

La nuova boa della RON durante una mareggiata di Bora

A meno di un mese dal varo dell’ottava boa della Rete Ondametrica Nazionale, una forte mareggiata di bora ha investito lo scorso 9 aprile l’Alto Adriatico, con una crescita del mare che ha portato ad un picco con onde fino a 2,5 m. La boa appartiene alla flotta di 9 boe oceanografiche fornite da Siap+Micros ad ISPRA per l’acquisizione diretta dei dati meteomarini e della dinamica delle onde dei mari italiani. L’eccezionale mareggiata è stata un’occasione ideale per i ricercatori del progetto di sperimentazione congiunta tra ISPRA e CNR-ISMAR che hanno potuto registrare sia i dati provenienti dalla strumentazione di bordo della boa, sia quelli prodotti da un sofisticato ed avanzato sistema di misurazione ottica delle onde che si trova installato nella vicina piattaforma oceanografica del CNR. Tale sistema, sviluppato in collaborazione con l’Università di Venezia è già stato esportato e sperimentato in varie realtà a livello internazionale (https://www.dais.unive.it/wass/). I dati raccolti dalle boe della RON sono fondamentali per la calibrazione/validazione dei modelli oceanografici utilizzati per la previsione a breve e medio termine dello stato del mare (onde, maree, correnti) oggi utilizzati per varie finalità tra cui, parlando proprio dell’Alto Adriatico, ad esempio quelle relative alla gestione dell’operatività del MOSE. I risultati di questa sperimentazione congiunta aiuteranno i ricercatori a comprendere meglio il comportamento delle boe durante le mareggiate e a migliorare l’accuratezza delle loro misure.

Ai seguenti link sono disponibili un video sul varo della boa presso la piattaforma Acqua Alta (realizzato da ISPRA), un video della boa durante la forte mareggiata di Bora dello scorso 09 aprile e il collegamento alla webcam installata sulla piattaforma Acqua Alta per vedere la boa in tempo reale (per gentile concessione di ISMAR):

– varo della boa: https://youtu.be/739iOyTDYmg
– boa nella tempesta: https://owncloud.ve.ismar.cnr.it/owncloud/index.php/s/RG1xplmoMEABnvZ
– webcam: http://www.ismar.cnr.it/infrastrutture/piattaforma-acqua-alta/webcam/webcam-streaming-est

Siap+Micros a supporto di un nuovo progetto scientifico in ambito mareografico di Ispra e Ismar-CNR

La nuova boa della RON e, sullo sfondo, la piattaforma CNR

L’aggiornamento della rete ondametrica nazionale (RON) che, nel 2020, era solo un progetto (ne avevamo scritto in una precedente news) è una realtà in funzione da ormai più di un anno. Tutti i dati captati dalla strumentazione delle boe sono accessibili a chiunque nel sito di ISPRA www.mareografico.it.
A metà marzo è stata varata una nuova boa, integrata nella RON, ormeggiata in prossimità della piattaforma “Acqua Alta” del CNR, che si trova a 8 miglia al largo dei lidi veneziani. Il progetto prevede lo studio dei dati provenienti dai sistemi di bordo della boa comparati in tempo reale con un avanzato sistema stereo fotogrammetrico presente nella piattaforma del CNR. Lo studio sarà in grado di dare nuove e preziose indicazioni sul comportamento delle boe, utili non solo per quelle della rete italiana, ma per tutte le boe oceanografiche del mondo.
Maggiori informazioni nell’articolo e nel video pubblicati da ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).

Accordo di collaborazione tra Siap+Micros spa e Teconer Oy per la sicurezza stradale

Sensore di superficie a tecnologia ottica

Siap+Micros spa ha siglato un accordo con la società finlandese Teconer Oy allo scopo di integrare alle sue soluzioni utilizzate con successo dalle autorità stradali italiane ed estere, una collaudata tecnologia contactless di monitoraggio delle condizioni del manto stradale. L’implementazione di un monitoraggio in continuo dei parametri essenziali legati alla sicurezza della superficie stradale, tra i quali la presenza di umidità e ghiaccio, lo spessore interessato e l’attrito, consente di determinare e di prevedere eventuali condizioni di pericolo, di realizzare una efficace e tempestiva manutenzione stradale, ed infine di valutarne gli effetti correttivi, mantenendo elevati gli standard di sicurezza del traffico in transito e riducendo l’utilizzo dei reagenti antigelo e il loro negativo impatto sull’ambiente.

L’integrazione tra le soluzioni per il monitoraggio ambientale di Siap+Micros e la sensoristica applicata alla superficie stradale di Teconer danno avvio ad un nuovo standard di qualità sia nell’ambito dei trasporti su gomma sia nel campo dell’aviazione, dove tali tecnologie potranno essere utilizzate per il controllo delle condizioni delle piste di atterraggio e decollo degli aeromobili.

Monitoraggio di avio superfici

Siap+Micros fornitore della Rete Meteorologica Nazionale del Bangladesh

La delegazione del Bangladesh Meteorological Department

Siap+Micros rafforza la sua presenza in Asia grazie ad un importante progetto per la fornitura ed installazione della Rete Meteorologica Nazionale del Bangladesh, frutto di una gara internazionale finanziata dalla Banca Mondiale.
L’amministrazione appaltatrice, il Bangladesh Meteorological Department (BMD), è stata ospite dell’azienda italiana per un training tecnico sulla strumentazione oggetto dell’appalto. Scopo dell’attività per il Cliente è stato di apprendere le nozioni di base sulla strumentazione di stazione e sul software di gestione remota della Rete Meteorologica, in modo da poter disporre degli elementi che in futuro consentiranno di gestire autonomamente la rete e valorizzare così il lavoro svolto. Per tale obiettivo il BMD ha messo a disposizione per il training i suoi migliori tecnici, che si sono detti entusiasti di poter lavorare a così stretto contatto con il team di Siap+Micros.

Un momento del training

Congiuntamente all’attività di training il programma della visita ha previsto l’incontro con alcuni membri dell’ente a cui fa capo il BMD, il Ministero della Difesa del Bangladesh. Oltre alla presentazione delle tecnologie più all’avanguardia e dei progetti di maggiore spicco implementati da Siap+Micros, sono state organizzate delle visite pratiche presso diversi siti di installazione allo scopo di condividere e scambiare informazioni sulle relative esperienze nell’ambito del monitoraggio ambientale e allerta precoce per i disastri naturali.
Non appena verrà collaudata, la Rete Meteorologica del Bangladesh conterà ben 225 stazioni distribuite sull’intero territorio nazionale, numero che rende il progetto il più importante mai sviluppato da Siap+Micros sul continente asiatico.

Il motore per lo sviluppo del futuro

Il 22 marzo si è celebrata la giornata mondiale dell’acqua e il 23 la giornata mondiale della meteorologia, due ambiti che ci vedono presenti con grande orgoglio sul mercato nazionale ed internazionale sin dal 1925! Ringraziamo Clienti e Partner che condividono e sostengono la nostra passione per l’ambiente e l’innovazione e segnaliamo l’articolo su Siap+Micros S.p.A. del quotidiano La Repubblica.

Il consorzio di Bonifica Pianura Friulana sceglie i prodotti e i servizi Siap+Micros spa

La diffusa rete idrologica del territorio friulano

Agli inizi dello scorso anno, il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana, con l’esigenza di adeguare ed estendere la rete di monitoraggio e telecontrollo del proprio sistema derivatorio, indisse una gara pubblica. Le proposte tecniche di Siap+Micros spa sono state giudicate le migliori tra quelle presentate anche dagli altri partecipanti, tutti di alto livello e, dopo la firma ufficiale del contratto alla fine di novembre, Siap+Micros spa si appresta ora ad iniziare l’installazione delle stazioni in campo.
Il consorzio è dotato di una rete esistente di circa 150 stazioni di monitoraggio idrometrico cui si aggiungeranno le nuove 134 stazioni oggetto della gara, che porteranno il Consorzio ad avere uno dei sistemi di monitoraggio all’avanguardia e tra i più estesi a livello nazionale. I diversi sistemi di controllo esistenti, ereditati dai due consorzi Ledra Tagliamento e Bassa Friulana che, fondendosi, hanno dato vita al “Pianura Friulana”, continueranno ad esistere ma verranno integrati con le nuove stazioni oggetto dell’appalto, in un’unica omogenea interfaccia scada centrale.

Uno scorcio dell’ambiente rurale con i canali irrigui

Per ridurre gli ingombri in campo, sono state progettate ad hoc le carpenterie ed i supporti dei sensori, con l’obbiettivo di renderli il più possibile “miniaturizzati” contenendo al massimo l’impatto sul territorio e tenendo “mimetizzati” i preziosi strumenti dagli occhi di eventuali malintenzionati vandali. Dove il terreno lo renderà possibile verranno utilizzati gli innovativi sistemi di ancoraggio con plinti “a vite di fondazione” che evitano l’utilizzo del calcestruzzo nei delicati ecosistemi rurali. Il bassissimo consumo dei datalogger MicroDA ne permetterà il funzionamento con piccole batterie standard al litio, senza la necessità di dover issare grandi pannelli fotovoltaici su pali di altezza elevata.

Opere di presa sul fiume Tagliamento presso Ospedaletto

La fornitura prevede anche l’aggiornamento dei sistemi di automazione negli impianti dei nodi idraulici principali, situati nei fiumi Ledra e Tagliamento, dai quali il Consorzio deriva le acque immesse poi nella vasta rete dei canali irrigui. Con questo importante appalto Siap+Micros spa consolida la propria presenza nel “mercato” dei Consorzi di Bonifica, oltre che rafforzare e, quasi, completare il servizio al territorio della vicina regione del Friuli Venezia Giulia, in cui l’azienda già si occupa della manutenzione dell’importante rete di monitoraggio della Protezione Civile (grazie all’aggiudicazione della gara di cui abbiamo scritto in una recente news).

Progetto Imprese Vincenti di Banca Intesa San Paolo premia SIAP+MICROS spa

SIAP+MICROS ha ricevuto uno straordinario riconoscimento nell’ambito del progetto “Imprese Vincenti 2021” organizzato da Banca Intesa in partnership con Cerved, Microsoft Italia, Bain&Company, Élite, Gambero Rosso, Nativa, Circularity e Coldiretti, a cui hanno partecipato più di 3500 aziende.
La Società è stata premiata nella categoria Innovazione, Ricerca e Sviluppo, grazie al costante impegno profuso nella ricerca di soluzioni all’avanguardia per il soddisfacimento delle esigenze dei clienti.
Tramite un redazionale, il quotidiano La Repubblica del 27/09/2021 presenta il premio che Banca Intesa ha riconosciuto a 112 aziende, tra cui anche SIAP+MICROS S.p.A., su 3.500 aziende italiane. “Le imprese vincenti sono quelle che, nonostante tutto (crisi internazionale legata alla emergenza Covid e conseguenti lockdown), riescono a crescere, mantenere posti di lavoro, attuare trasformazioni digitali, organizzative e di business, investire in soluzioni sostenibili sul piano economico e ambientale”.

Uno straordinario successo il cui merito è da riconoscere anche ai clienti che hanno scelto SIAP+MICROS S.p.A. per sostenere le proprie sfide e hanno offerto gli stimoli ed i progetti su cui poter crescere, innovare ed incrementare il livello numerico e formativo delle risorse umane impiegate in azienda.
Per tale ragione questo premio è dedicato da Siap+Micros S.p.A. a tutti i clienti che hanno creduto nei progetti e nelle soluzioni tecnologiche proposti e che costantemente stimolano l’azienda ad ambire all’eccellenza.

ISPRA conferma SIAP+MICROS come partner tecnologico per la gestione delle Reti Mareografiche

Stazione di monitoraggio a Strombolicchio

L’ISPRA seleziona Siap+Micros come fornitore per il servizio di manutenzione e assistenza alla gestione della Rete Mareografica della Laguna di Venezia e della Rete Mareografica Nazionale. Un risultato importante che conferma la leadership di SIAP+MICROS nell’ambito del monitoraggio meteo marino.
Oltre ai servizi specifici per la manutenzione e gestione delle reti questo appalto è caratterizzato dalla fornitura di un innovativo portale WEB per la pubblicazione di tutti i dati acquisiti dalle reti di monitoraggio dell’ISPRA comprese la Rete Ondametrica Nazionale e la Rete del Sistema di Allertamento Nazionale per i Maremoti generati da sisma.
Nell’ambito dell’appalto, sarà Inoltre implementata una nuova funzionalità che consentirà di confrontare la traccia dati generata delle maree astronomiche della Laguna di Venezia con la misura reale acquisita dalle stazioni. Sulla base del valore astronomico e del dato reale saranno generati grafici e/o immagini da pubblicare sia al fine previsionale, quindi in anticipo rispetto al verificarsi dell’evento, sia durante il manifestarsi dello stesso.

Grafico di previsione marea

Le Reti Mareografiche dell’ISPRA hanno una consistenza complessiva di 62 stazioni, di cui 26 afferenti alla Rete Mareografica della Laguna di Venezia, mentre la Rete Mareografica Nazionale è articolata su 36 siti distribuiti lungo le coste nazionali. Le Reti Mareografiche hanno una dotazione variabile di sensori per la misura del livello della marea, per la misura delle onde (altezza e periodo d’onda) oltre ai principali parametri meteorologici come pioggia, vento, pressione atmosferica, temperatura e umidità relativa dell’aria. Tutte le stazioni sono equipaggiate con diversi sistemi di comunicazione in base alla densità della rete e priorità di connessione dati (GSM/xG, Radio UHF e satellitare IRIDIUM). Integrano le reti di monitoraggio alcune stazioni GNSS e ADCP.

ANA Perù conferma la leadership Siap+Micros S.p.A. attraverso una gara internazionale.

Il progetto contrattualizzato con Siap+Micros in consorzio con YSI Instrumentos e Servicios Ambientais e ADR Tecnology è relativo al potenziamento di una rete già realizzata dalla stessa Siap+Micros tra il 2010 e il 2015.
Questo ulteriore successo dimostra e conferma la leadership della Siap+Micros nel mercato Peruviano.

Una delle stazioni installate nel precedente progetto

L’Autoridad Nacional del Agua (Autorità Nazionale dell’Acqua del Perù), ha previsto la fornitura, installazione e manutenzione di n. 147 stazioni idrometeorologiche automatiche nell’ambito del progetto “Gestión Integrada de Recursos Hídricos en Diez Cuencas – PGIRH (Préstamo BIRF 8740-PE)”, con la finalità di ampliamento, ammodernamento e di completamento delle reti per la misura della quantità e della qualità delle risorse idriche del Perù. ANA Perù metterà a disposizione della popolazione e di tutti i settori economici interessati, informazioni di base ufficiali, affidabili, in tempo reale, con l’obiettivo di informare e generare strumenti tecnologici innovativi che facilitino il processo decisionale in merito allo sviluppo, protezione e utilizzo delle risorse idriche.

La Repubblica del Perù

Saranno acquisiti parametri idro-meteorologici, di qualità dell’acqua e misura in continuo della portata.
Tutte le stazioni saranno collegate attraverso una connessione satellitare GOES al centro di ANA per le relative consultazioni e gestiti tramite il centro di controllo Polaris WEB, una suite applicativa WEB Based, con avanzati strumenti diagnostici e di analisi dei dati che utilizza tools Open Source (DB PosgreSQL, PosGIS, OpenAPI), interamente sviluppato da Siap+Micros.

Il presidente e l’amministratore delegato di Siap+Micros ospiti della trasmissione Pole Position

Nel palinsesto di Business24 TV (canale Sky 821) la trasmissione “Pole Position” racconta le storie di successo delle imprese italiane che si segnalano per l’eccellenza nei rispettivi settori economici. Con un certo orgoglio e con piacere sia il nostro presidente, ing. Manca di Villahermosa, che l’ing. Stevanin, amministratore delegato, hanno accettato volentieri di parlare della storia passata e dell’attività presente della nostra azienda. Ecco il video: