Siap+Micros a supporto di un nuovo progetto scientifico in ambito mareografico di Ispra e Ismar-CNR

La nuova boa della RON e, sullo sfondo, la piattaforma CNR

L’aggiornamento della rete ondametrica nazionale (RON) che, nel 2020, era solo un progetto (ne avevamo scritto in una precedente news) è una realtà in funzione da ormai più di un anno. Tutti i dati captati dalla strumentazione delle boe sono accessibili a chiunque nel sito di ISPRA www.mareografico.it.
A metà marzo è stata varata una nuova boa, integrata nella RON, ormeggiata in prossimità della piattaforma “Acqua Alta” del CNR, che si trova a 8 miglia al largo dei lidi veneziani. Il progetto prevede lo studio dei dati provenienti dai sistemi di bordo della boa comparati in tempo reale con un avanzato sistema stereo fotogrammetrico presente nella piattaforma del CNR. Lo studio sarà in grado di dare nuove e preziose indicazioni sul comportamento delle boe, utili non solo per quelle della rete italiana, ma per tutte le boe oceanografiche del mondo.
Maggiori informazioni nell’articolo e nel video pubblicati da ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).

Accordo di collaborazione tra Siap+Micros spa e Teconer Oy per la sicurezza stradale

Sensore di superficie a tecnologia ottica

Siap+Micros spa ha siglato un accordo con la società finlandese Teconer Oy allo scopo di integrare alle sue soluzioni utilizzate con successo dalle autorità stradali italiane ed estere, una collaudata tecnologia contactless di monitoraggio delle condizioni del manto stradale. L’implementazione di un monitoraggio in continuo dei parametri essenziali legati alla sicurezza della superficie stradale, tra i quali la presenza di umidità e ghiaccio, lo spessore interessato e l’attrito, consente di determinare e di prevedere eventuali condizioni di pericolo, di realizzare una efficace e tempestiva manutenzione stradale, ed infine di valutarne gli effetti correttivi, mantenendo elevati gli standard di sicurezza del traffico in transito e riducendo l’utilizzo dei reagenti antigelo e il loro negativo impatto sull’ambiente.

L’integrazione tra le soluzioni per il monitoraggio ambientale di Siap+Micros e la sensoristica applicata alla superficie stradale di Teconer danno avvio ad un nuovo standard di qualità sia nell’ambito dei trasporti su gomma sia nel campo dell’aviazione, dove tali tecnologie potranno essere utilizzate per il controllo delle condizioni delle piste di atterraggio e decollo degli aeromobili.

Monitoraggio di avio superfici

Siap+Micros fornitore della Rete Meteorologica Nazionale del Bangladesh

La delegazione del Bangladesh Meteorological Department

Siap+Micros rafforza la sua presenza in Asia grazie ad un importante progetto per la fornitura ed installazione della Rete Meteorologica Nazionale del Bangladesh, frutto di una gara internazionale finanziata dalla Banca Mondiale.
L’amministrazione appaltatrice, il Bangladesh Meteorological Department (BMD), è stata ospite dell’azienda italiana per un training tecnico sulla strumentazione oggetto dell’appalto. Scopo dell’attività per il Cliente è stato di apprendere le nozioni di base sulla strumentazione di stazione e sul software di gestione remota della Rete Meteorologica, in modo da poter disporre degli elementi che in futuro consentiranno di gestire autonomamente la rete e valorizzare così il lavoro svolto. Per tale obiettivo il BMD ha messo a disposizione per il training i suoi migliori tecnici, che si sono detti entusiasti di poter lavorare a così stretto contatto con il team di Siap+Micros.

Un momento del training

Congiuntamente all’attività di training il programma della visita ha previsto l’incontro con alcuni membri dell’ente a cui fa capo il BMD, il Ministero della Difesa del Bangladesh. Oltre alla presentazione delle tecnologie più all’avanguardia e dei progetti di maggiore spicco implementati da Siap+Micros, sono state organizzate delle visite pratiche presso diversi siti di installazione allo scopo di condividere e scambiare informazioni sulle relative esperienze nell’ambito del monitoraggio ambientale e allerta precoce per i disastri naturali.
Non appena verrà collaudata, la Rete Meteorologica del Bangladesh conterà ben 225 stazioni distribuite sull’intero territorio nazionale, numero che rende il progetto il più importante mai sviluppato da Siap+Micros sul continente asiatico.