Il consorzio di Bonifica Pianura Friulana sceglie i prodotti e i servizi Siap+Micros spa

La diffusa rete idrologica del territorio friulano

Agli inizi dello scorso anno, il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana, con l’esigenza di adeguare ed estendere la rete di monitoraggio e telecontrollo del proprio sistema derivatorio, indisse una gara pubblica. Le proposte tecniche di Siap+Micros spa sono state giudicate le migliori tra quelle presentate anche dagli altri partecipanti, tutti di alto livello e, dopo la firma ufficiale del contratto alla fine di novembre, Siap+Micros spa si appresta ora ad iniziare l’installazione delle stazioni in campo.
Il consorzio è dotato di una rete esistente di circa 150 stazioni di monitoraggio idrometrico cui si aggiungeranno le nuove 134 stazioni oggetto della gara, che porteranno il Consorzio ad avere uno dei sistemi di monitoraggio all’avanguardia e tra i più estesi a livello nazionale. I diversi sistemi di controllo esistenti, ereditati dai due consorzi Ledra Tagliamento e Bassa Friulana che, fondendosi, hanno dato vita al “Pianura Friulana”, continueranno ad esistere ma verranno integrati con le nuove stazioni oggetto dell’appalto, in un’unica omogenea interfaccia scada centrale.

Uno scorcio dell’ambiente rurale con i canali irrigui

Per ridurre gli ingombri in campo, sono state progettate ad hoc le carpenterie ed i supporti dei sensori, con l’obbiettivo di renderli il più possibile “miniaturizzati” contenendo al massimo l’impatto sul territorio e tenendo “mimetizzati” i preziosi strumenti dagli occhi di eventuali malintenzionati vandali. Dove il terreno lo renderà possibile verranno utilizzati gli innovativi sistemi di ancoraggio con plinti “a vite di fondazione” che evitano l’utilizzo del calcestruzzo nei delicati ecosistemi rurali. Il bassissimo consumo dei datalogger MicroDA ne permetterà il funzionamento con piccole batterie standard al litio, senza la necessità di dover issare grandi pannelli fotovoltaici su pali di altezza elevata.

Opere di presa sul fiume Tagliamento presso Ospedaletto

La fornitura prevede anche l’aggiornamento dei sistemi di automazione negli impianti dei nodi idraulici principali, situati nei fiumi Ledra e Tagliamento, dai quali il Consorzio deriva le acque immesse poi nella vasta rete dei canali irrigui. Con questo importante appalto Siap+Micros spa consolida la propria presenza nel “mercato” dei Consorzi di Bonifica, oltre che rafforzare e, quasi, completare il servizio al territorio della vicina regione del Friuli Venezia Giulia, in cui l’azienda già si occupa della manutenzione dell’importante rete di monitoraggio della Protezione Civile (grazie all’aggiudicazione della gara di cui abbiamo scritto in una recente news).