Le Truppe Alpine (Esercito) scelgono Siap+Micros spa per la manutenzione e l’adeguamento tecnologico della rete Meteomont

La stazione meteo-nivologica presso forcella Nuvolau (BL)

Il servizio Meteomont delle Truppe Alpine è attivo fin dal 1972 per coordinare e sviluppare tutte le attività atte ad incrementare i livelli di sicurezza dei reparti che operano e si addestrano nell’ambiente montano innevato. In stretta collaborazione con il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare e con i Carabinieri Forestali, nella stagione invernale emette un bollettino quotidiano, utile anche al grande pubblico, con la previsione meteorologica e la valutazione nivologica nei settori montani, con particolare riferimento al pericolo valanghe.

Il ten. col. Daves, comandante del servizio
e l’ing. Stevanin, A.D. di Siap+Micros spa

La Sezione Meteomont presso il Comando Truppe Alpine di Bolzano coordina il lavoro di squadre operanti in diversi Centri Settore distribuiti su tutto l’arco alpino e in Abruzzo. I Centri settore si trovano nelle città di Torino, Aosta, Bolzano, Brunico, Belluno, Udine e l’Aquila. Per il monitoraggio dei dati meteo-nivologici il Servizio Meteomont utilizza sia rilevamenti manuali, sia una rete di 48 stazioni automatiche collegate via radio UHF, quest’ultima oggetto dell’appalto di cui trattasi.

Un esempio di bollettino valanghe pubblicato nel sito meteomont.org

L’aggiudicazione dell’appalto di manutenzione, grazie alla proposta migliorativa formulata da Siap+Micros, porterà anche ad un importante aggiornamento tecnologico delle stazioni Meteomont in particolare per la parte di acquisizione e di trasmissione dei dati. Verranno infatti forniti i datalogger di punta della produzione Siap+Micros, i DA18K e verranno sostituiti anche gli attuali apparati radio con apparecchi radio modem in banda UHF di ultima generazione che permetteranno l’adozione di protocolli standard nelle comunicazioni tra le stazioni periferiche ed i Centri Settore distribuiti sul territorio. Tale circostanza eleverà la rete del Meteomont ai più moderni standard di comunicazione in banda UHF, in linea con i dettami del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale) in tema di superamento del lock-in tecnologico per i sistemi informativi della Pubblica Amministrazione, attraverso l’utilizzo del protocollo MODBUS, protocollo di comunicazione industriale APERTO e documentato. Oltre a ciò, al fine di garantire la rispondenza agli standard di robustezza ed affidabilità di tipo militare, le stazioni aggiornate saranno dotate di doppio vettore di comunicazione: oltre al sistema primario basato su radiocomunicazioni in banda UHF, sarà installato, su ogni stazione, anche un terminale LTE per la trasmissione dei dati rilevati attraverso la rete cellulare.
Questa nuova commessa con le Truppe Alpine arriva dopo alcuni anni dalla conclusione di un altro progetto di successo che ha visto la realizzazione, per lo stesso Comando, di un sistema di monitoraggio nivometrico presso il Passo del Salang realizzato ed installato durante la missione NATO in Afghanistan.

L’acquisizione di questa importante commessa ci rende particolarmente orgogliosi per la rilevanza della rete Meteomont e consolida ulteriormente la presenza di Siap+Micros nel mercato delle reti di monitoraggio su scala nazionale.