Siap+Micros spa inclusa nella “white list” della Prefettura di Treviso

Il decreto del Prefetto di Treviso

Le “white list” sono elenchi istituiti presso le Prefetture italiane, alle quali vengono registrate, dopo gli opportuni controlli, le imprese non soggette a tentativi di infiltrazione mafiosa. L’iscrizione alle white list consente alle imprese di semplificare l’accesso alla documentazione antimafia, riducendone notevolmente i tempi, e permettendone la partecipazione agli appalti pubblici.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 18 aprile 2013 ha definito le “Modalità per l’istituzione e l’aggiornamento degli elenchi dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa, di cui all’articolo 1, comma 52, della legge 6 novembre 2012, n. 190.”
Il decreto disciplina le modalità di istituzione e aggiornamento degli elenchi presso ciascuna Prefettura e tutte le attività di verifica necessarie per l’accertamento dei requisiti richiesti per l’iscrizione. La legge n. 40 del 5 giugno 2020 di conversione del DL n. 23 dell’8 aprile 2020 (cd. Decreto Liquidità) ha introdotto alcune modifiche ampliando, in particolare, a tutto il novero dei servizi ambientali l’applicabilità della norma.

La nostra società ha ottenuto l’iscrizione nella lista, istituita presso la Prefettura di Treviso, relativamente alla sezione 1: “servizi ambientali, comprese le attività di raccolta, di trasporto nazionale e transfrontaliero, anche per conto di terzi, di trattamento e di smaltimento dei rifiuti, nonché le attività di risanamento e di bonifica e gli altri servizi connessi alla gestione dei rifiuti”.